ATP Metz, Wawrinka si ritira. Ok Simon e Tsonga

Lo svizzero lascia spazio a Kohlschreiber. Tsonga supera Mahut in tre set, Simon senza problemi, Klizan batte Garcia Lopez.

ATP Metz, Wawrinka si ritira. Ok Simon e Tsonga
ATP Metz, Wawrinka si ritira. Ok Simon e Tsonga

Il torneo ATP di Metz perde nei quarti il suo giocatore di riferimento. Stan Wawrinka non scende in campo e offre quindi una ghiotta occasione al teutonico Kohlschreiber. Lo svizzero paga un problema fisico emerso nel turno precedente con Dustin Brown.

Jo Tsonga fatica non poco per superare il connazionale Mahut. Perso il primo set al tie-break, Tsonga riesce a strappare la battuta a Mahut, trascinando così la partita al terzo. Qui, dopo due ore e oltre di battaglia, il talento di Francia trova l'allungo al tramonto, quando dal 55 piazza la stoccata che risolve la contesa. 67 63 75. Il pubblico di casa omaggia anche Gilles Simon. Impegno meno gravoso per la testa di serie n.2. Simon incrocia il lussemburghese Muller e gioca una partita di enorme solidità. Di fronte a un avversario incisivo con la prima - 12 aces - Simon aspetta il giusto momento per affondare e coglie, sulla seconda di Muller, diversi punti importanti. Il francese non lascia mai il servizio - annullate 4 palle break su 4 - e si impone con periodico 64. Chiude il cerchio Martin Klizan. Lo slovacco ha la meglio, al tie-break del terzo, sullo spagnolo Garcia-Lopez. 46 63 76.

Nella prima semifinale, quest'oggi, Klizan trova Simon. Nei tre precedenti, tre firme di stampo francese. Al Roland Garros 2015, tre set a zero per Gilles. Più datata la rivalità tra Kohlschreiber e Tsonga. I due si affrontano per la nona volta. Sono ben sette le W del transalpino, l'ultima a Montecarlo nel 2014. L'unico squillo del tedesco sulla terra di Dusseldorf, anno 2009.  


Share on Facebook