Atp, Roger Federer pronto al rientro: "Un passo alla volta, ma non vedo l'ora di tornare"

Il fuoriclasse elvetico ringrazia e tranquillizza i suoi tifosi con un messaggio sul suo sito personale. Non ancora individuata la data del rientro, con Miami alternativa a Indian Wells.

Atp, Roger Federer pronto al rientro: "Un passo alla volta, ma non vedo l'ora di tornare"
Atp, Roger Federer pronto al rientro: "Un passo alla volta, ma non vedo l'ora di tornare"

A distanza di tre settimane dall'intervento chirurgico in artroscopia effettuato sul suo ginocchio destro (lesione al menisco avvenuta probabilmente in Australia, ma al riguardo non ci sono ancora certezze), Roger Federer torna a dare notizie di sè. Il fuoriclasse svizzero lo fa attraverso il suo sito web ufficiale, cogliendo l'occasione per ringraziare le decine di migliaia di fan che lo hanno incoraggiato durante questo breve periodo di inattività. Già due giorni fa l'elvetico aveva pubblicato sul proprio profilo Facebook una sua foto mentre era intento ad allenarsi al coperto e ad eseguire un rovescio a una mano, con tanto di didascalia "mai stato più felice di riprendere gli allenamenti".

Oggi invece il messaggio diramato a tutta la FedNation: "Desidero cogliere l'occasione per ringraziare di cuore tutti voi che avete continuato a seguirmi in queste settimane e che mi avete scritto dopo l'infortunio e dopo l'operazione. E' davvero fantastico ricevere lettere, messaggi e post di incitamento. Significa davvero tantissimo per me sentire il vostro supporto nei momenti difficili. E' bellissimo potersi nuovamente allenare e ripresentarsi sul campo. Io e il mio staff stiamo cercando di fare un passo alla volta nel mio programma di recupero, ma in realtà non vedo l'ora di tornare a giocare a pieno regime". Federer, che ha poi concluso ringraziando ancora i tifosi promettendo di rientrare presto, è ormai fermo dalla semifinale degli Australian Open persa contro il numero uno al mondo Novak Djokovic. L'infortunio ha infatti costretto il tennista di Basilea a saltare due tornei che lo avrebbero visto sicuro protagonista, come l'Atp 500 di Rotterdam, vinto la settimana scorsa dallo slovacco Martin Klizan sul veloce indoor olandese, e l'Atp 500 di Dubai, in corso di svolgimento in questi giorni.

Nella programmazione originaria di Federer, la tappa successiva sarebbe stata quella a stelle e strisce di Indian Wells, primo Master 1000 della stagione, che prenderà il via tra una settimana circa nel Sud della California. Potrebbe però essere troppo presto per rivedere lo svizzero in azione, che tuttavia non ha ancora comunicato alcun cambiamento nella sua pianificazione dell'annata. Probabile però che, se non dovesse partecipare a Indian Wells, Federer si presenterebbe dieci giorni dopo ai nastri di partenza dell'altro Master 1000 americano, quello immediatamente successivo di Miami (Key Biscayne). Da lì in poi comincerà la stagione europea su terra battuta, inizialmente completamente depennata dal calendario dello svizzero, che avrebbe avuto intenzione di esordire sul rosso solo al Roland Garros di Parigi a fine maggio. Si attendono dunque novità circa l'evoluzione del 2016 di Federer, che verranno verosimilmente rese note appena lo svizzero otterrà il via libera dal suo staff medico per tornare alla competizione agonistica.


Share on Facebook