ATP Bucharest - Salutano gli italiani: Lorenzi crolla al terzo, si ferma anche Cecchinato

Nettamente superiore l'argentino Federico Delbonis che supera il palermitano numero 99 del mondo in due agevoli parziali. Si ferma anche la marcia del romano, che sfrutta un break nel primo gioco per archiviare il set, prima di crollare nella seconda metà del secondo set e nel terzo, lasciando a Pouille la semifinale.

ATP Bucharest - Salutano gli italiani: Lorenzi crolla al terzo, si ferma anche Cecchinato
Atp Bucharest - Avanza Lorenzi, si ferma Cecchinato

Dopo aver superato Schwartzman e Taro Daniel, si ferma la marcia di Paolo Lorenzi al tornero di Bucharest in corso di svolgimento. Il tennista romano, numero 52 del mondo e sette del tabellone, cede il passo alla rimonta del francese Lucas Pouille, che dopo aver perso il primo set riesce a recuperare nella seconda metà del secondo set, prima di chiudere nel terzo. In semifinale dmani incontrerà Federico Delbonis. Il numero tre del torneo rumeno ha superato invece in contemporanea l'altro azzurro presente nei quarti di finale: niente da fare per Marco Cecchinato, che dopo le imprese contro Baghdatis e Dzumhur, viene fermato in due set dal più quotato tennista mancino. 

Partita senza storia quella tra il venticinquenne argentino, numero 40 in classifica, ed il palermitano, che fin dalle prime battute del match non riesce a trovare soluzioni per porre rimedio ai colpi da fondo del mancino. Nonostante la pessima percentuale di prime, Delbonis riesce a salvare i primi turni al servizio, brekkando nel terzo e nel quinto parziale sfruttando al meglio la seconda di Cecchinato. L'azzurro non riesce ad essere incisivo in risposta, trovando raramente il campo e concedendo facilmente il primo parziale. L'inerzia non cambia nel secondo, con il sudamericano che ipoteca il successo già nel primo parziale: il cinismo e l'esperienza dell'argentino fanno la differenza nella conquista del break, confermato nei successivi turni di servizio, sebbene la prima di servizio non entri quasi mai.  

Molto più combattuta la gara che vede Paolo Lorenzi cedere al francese Pouille, nonostante un primo set conquistato a suon di rovesci vincenti. Decisivo nel primo set il primo gioco, quando un approccio migliore dell'italiano gli permette di aprirsi la strada verso il break. Il vantaggio viene confermato nei turni di servizio, nonostante una prima di servizio che non sempre gli da una mano. L'azzurro tuttavia è impeccabile ottenendo l'82% dei punti sulla prima, ed un clamoroso 92% sulla seconda, che però denota anche uno scarso approccio di Pouille al servizio dell'avversario. Nel terzo gioco del secondo set, Lorenzi brekka nuovamente il francese, che però gli restituisce il favore nel turno successivo. Nel momento peggiore, Pouille libera il braccio e conquista due giochi consecutivi, riportandosi sopra nel punteggio (3-2). Lorenzi trema e offre altre due palle break nel sesto gioco, stavolta salvandole. Il francese ritrova ritmo con i colpi da fondo campo ed insidia spesso il turno di servizio del romano, che però riesce a salvarsi fino al decimo gioco, quando ai vantaggi cede il servizio ed il secondo set.

L'inerzia del match passa dalla parte di Pouille, abile però nell'annullare una palla break nel terzo gioco prima di ottenere il vantaggio nel quarto gioco (3-1). Sembra crollare, alla lunga, l'italiano, che si aggrappa alla gara salvando ben tre match point a disposizione del francese nell'ottavo gioco. Quando tutto sembra volgere al termine, Lorenzi da fondo alle energie, brekkando Pouille nel game successivo ed impattando a quota 5 nei game. Lo sforzo, però, lo costringere a mollare la presa nei due game successivi, lasciando al transalpino il successo finale. 

I risultati

Delbonis b. Cecchinato 62 62

Pouille b. Lorenzi 46 64 75