ATP Monaco - Le semifinali: Zverev - Thiem, talento al potere. Fognini sfida Kohlschreiber

Fognini - dopo la maratona con Kovalik - trova l'alfiere di casa. Nella prima semifinale, incrocio di classe tra due astri nascenti del gioco, il teutonico Zverev e l'austriaco Thiem.

ATP Monaco - Le semifinali: Zverev - Thiem, talento al potere. Fognini sfida Kohlschreiber
Source: Alexander Hassenstein/Getty Images Europe

A Monaco, è tempo di semifinali. Fabio Fognini si gioca quest'oggi l'accesso all'ultimo atto del torneo con il tedesco Kohlschreiber. Ieri, vittoria in chiusura - netta - per il tennista di casa, bravo a oscurare un Del Potro ancora non su standard ottimali. Kohlschreiber è un buon giocatore, che difficilmente incappa in una giornata no. Occorre quindi il miglior Fognini, un Fognini continuo, attento a limitare gli errori. Con Kovalik, 30-35 minuti di grande tennis, servizio puntuale, esecuzione perfetta, direzione del gioco e del ritmo. Poi un prolungato black-out, un braccio di ferro interminabile condito da alcuni fuorigiri di complessa spiegazione. A risolvere un colpo alla Fognini, un rovescio di bellezza estrema, con l'azzurro sballottato fuori dal campo, sublime nel dipingere il lungoriga da semifinale. I precedenti sorridono a Kohlschreiber. In quattro confronti, tre successi tedeschi. L'unica W di Fabio a Stoccarda, nel 2013. Lo scorso anno incrocio ai quarti di Kitzbuhel, affermazione in due di Kohlschreiber, 76 64. 

Il piatto forte in apertura di giornata. Si affrontano, infatti, i maggiori prospetti del circuito maschile. Alexander Zverev sbarra la strada a Dominic Thiem. Primo confronto in carriera tra i due. Zverev raggiunge la semifinale al termine di una partita ad alto profilo con il belga Goffin. Sempre davanti il tedesco, bravo a replicare al rientro di Goffin nel secondo con una partenza lanciata nel set decisivo. Più faticoso il cammino di Thiem, a lungo nella morsa del croato Dodig, prima dello sprint risolutivo al terzo. Thiem ha tre anni in più di Zverev e dimostra una superiore maturità tennistica, ha alle spalle un percorso più completo e ha quindi un leggero vantaggio, ma il tedesco è un predestinato, non soffre palcoscenico e avversari. Ha, Zverev, la classica sfrontatezza che contraddistingue i giocatori di talento. Nella lunga schiera di pretendenti che bussa, con più o meno forza, alla porta dei Fab Four, Zverer e Thiem portano in dote le maggiori credenziali. 

Il programma - Inizio 13.30

SF (8) Alexander Zverev VS (3) Dominic Thiem
Non prima delle 15
SF (4) Philipp Kohlschreiber VS (5) Fabio Fognini


Share on Facebook