ATP Madrid: buon esordio per Fognini, battuto Tomic

Il tennista ligure conduce una buona partita contro l'australiano, brekkandolo nei momenti decisivi e volando al secondo turno.

ATP Madrid: buon esordio per Fognini, battuto Tomic
ATP Madrid: buon esordio per Fognini, battuto Tomic

Debutto convincente per Fabio Fognini nel Mutua Madrid Open. Al suo esordio nella capitale spagnola, il tennista di Arma di Taggia sconfigge in due set l'australiano Bernard Tomic, al termine di una partita in cui la maggiore dimestichezza del ligure con la terra rossa è stata decisiva.

La partita si mette subito in discesa per il numero 1 azzurro, che nel terzo game strappa il servizio a un Tomic non totalmente a suo agio sulla superficie, a maggior ragione contro uno dei migliori interpreti del rosso. L'australiano non riesce a preparare delle contrimisure per cercare di rimontare il punteggio, mentre dall'altra parte Fognini mantiene un livello piuttosto alto, sia al servizio che in risposta. Così, dopo aver annullato una palla del contro-break nel sesto gioco, Fabio approfitta di un altro momento di defaillance di Tomic per brekkarlo nuovamente nel game successivo, ipotecando il set. L'ottavo gioco è infatti quello giusto, per Fognini, per chiudere il primo parziale con il punteggio di 6-2.

In avvio di secondo set si assiste a una partita più equilibrata, con Tomic che risponde colpo su colpo a Fognini, che a sua volta cala leggermente ma continua a fare gara di testa. E nell'unica fase in cui l'australiano abbassa le proprie percentuali al servizio, ovvero nel quinto game, arriva il break dell'azzurro, che dopo aver sprecato una chance riesce a ottenere il break che vale il 3-2 in suo favore. A Fognini, a questo punto, basterà tenere botta al tentativo di Tomic di risollevare le sorti della sua partita, ma il ligure è praticamente perfetto al servizio. Nei tre turni di battuta successivi, infatti, Fabio concederà appena un punto al suo rivale, riuscendo così a chiudere il secondo set con il punteggio di 6-4, volando al secondo turno.


Share on Facebook