Atp Cincinnati, buon esordio per i big. Fuori Goffin, Gasquet e Kyrgios

Buona la prima a Mason per Murray, Nadal, Nishikori e Raonic. Si rivedono Thiem e Berdych. Tomic e Coric sorprendono Goffin e Kyrgios. Gasquet eliminato da Anderson, Dimitrov fa fuori Feliciano.

Atp Cincinnati, buon esordio per i big. Fuori Goffin, Gasquet e Kyrgios
Andy Murray. Photo by: Cliff Turrel

Tre dei quattro semifinalisti (non c'era Del Potro) dell'ultimo torneo olimpico di Rio de Janeiro 2016 sono scesi in campo nella notte italiana per disputare i match di esordio del Master 1000 di Cincinnati, in corso di svolgimento questa settimana sul cemento dell'Ohio. Tutti vincitori in due set, da Andy Murray, che ha regolato agevolmente l'argentino Juan Monaco (già giustiziere di Ivo Karlovic), a Rafa Nadal, vincitore su Pablo Cuevas, passando per Kei Nishikori, autore del 6-3 6-2 rifilato al russo Mikhail Youzhny.

A Mason è stato anche il giorno del ritorno all'attività agonistica di diversi giocatori che avevano deciso di non partecipare alle Olimpiadi. Come Milos Raonic, costretto a un doppio tie-break dall'americano John Isner, Tomas Berdych, avanti in due set contro lo spagnolo Marcel Granollers, Stan Wawrinka, che ha recuperato lo svantaggio iniziale accumulato nella due giorni con il giovane statunitense Jared Donaldson. Si è rivisto anche l'austriaco Dominic Thiem, che ha battuto in due parziali l'australiano John Millman.

Tra le promesse del tennis a stelle e strisce, il diciottenne Reilly Opelka ha impegnato a fondo Jo-Wilfried Tsonga, abile ad uscire dalla trappola del gran servizio avversario grazie a due tie-break, mentre il più esperto padrone di casa Steve Johnson ha vinto sul filo di lana contro Benneteau. Giornata difficile per i colori francesi: il solo Gael Monfils si è infatti qualificato per gli ottavi di finale, superando il veterano cipriota Marcos Baghdatis, mentre Nicolas Mahut è stato sconfitto dal giapponese Sugita e la testa di serie numero tredici Richard Gasquet si è fatto sorprendere dal sudafricano Kevin Anderson. Bene invece il duo croato formato da Marin Cilic e Borna Coric: il primo ha regolato lo spagnolo Fernando Verdasco, il secondo ha portato a casa una vera e propria battaglia contro l'australiano Nick Kyrgios. Aussies che si sono riscattati grazie a Bernard Tomic, vincitore in rimonta su David Goffin, mentre continua a dare segnali di risveglio il bulgaro Grigor Dimitrov, che si è aggiudicato al tie-break del terzo set il suo match di secondo turno contro Feliciano Lopez. I risultati: 

Murray (1) - Monaco 6-3 6-2

Anderson - Gasquet (13) 6-2 6-4

Goffin (11) - Tomic 6-3 5-7 4-6

Youzhny - Nishikori (5) 3-6 2-6

Raonic (4) - Isner 7-6(5) 7-6(5)

Sugita - Mahut 6-3 7-5

Monfils (9) - Baghdatis 7-5 6-0

Millman - Thiem (8) 5-7 1-6

Berdych (6) - Granollers 6-3 7-6(4)

Verdasco (WC) - Cilic (12) 3-6 1-6

Kyrgios (14) - Coric 6-7(2) 6-4 6-7(6)

Cuevas - Nadal (3) 1-6 6-7(4)

Tsonga (7) - Opelka (WC) 7-6(5) 7-6(3)

Johnson - Benneteau 3-6 6-2 7-6(5)

Lopez (16) - Dimitrov 7-5 3-6 6-7(6)

Donaldson (WC) - Wawrinka (2) 6-2 3-6 4-6

Oggi sono in programma gli ottavi di finale. Spiccano le sfide tra Wawrinka e Dimitrov, tra Coric e Nadal e tra Murray e Anderson.