ATP Finals - Djokovic trova la riserva Goffin, in serata Raonic - Thiem per un posto al sole

Il serbo affronta nel pomeriggio il belga, dopo il ritiro di Monfils. Alle 21, sfida da dentro o fuori tra Raonic e Thiem.

ATP Finals - Djokovic trova la riserva Goffin, in serata Raonic - Thiem per un posto al sole
ATP Finals - Djokovic trova la riserva Goffin, in serata Raonic - Thiem per un posto al sole

Ultima tornata del Gruppo Ivan Lendl, con una parziale novità. Gael Monfils rinuncia all'incontro di chiusura e, dopo le sconfitte con Raonic e Thiem, saluta le Finals, aprendo la strada a David Goffin, prima riserva a Londra. Il belga scende in campo alle 15, per sfidare Novak Djokovic. Nole è qualificato, grazie alla corsa di rimonta con Thiem e alla sofferta vittoria su Raonic, ma un successo può limare un nervosismo oltre il livello di guardia. Poco da chiedere per Goffin, catapultato sul rettangolo di gioco. Punti e denaro, questo l'obiettivo del folletto di Rocourt. 

Di maggiore interesse la seconda sfida. Thiem e Raonic hanno un sol colpo alla racchetta, vincere per illuminare il cammino di finale. Vincere, per raggiungere, probabilmente, Andy Murray. 

Djokovic e Goffin si affrontano per la quinta vittoria in carriera. Dominio assoluto del giocatore serbo. Nella semifinale di Miami, 76 64 per Djoko. Il primo incrocio risale al 2013, sulla terra del Roland Garros. Sigillo in tre set di Nole, puntuale poi a Cincinnati, prima nel 2013 e poi nel 2015. Il finale di stagione del serbo porta in dote diversi interrogativi, ma la tempra del 29enne di Belgrado è nota. Il braccio di ferro con Thiem - sotto un set prima del ritorno - e con Raonic sottolinea le carenze attuali di Djokovic, ma al contempo ne esalta la tempra guerriera. 

Foto: Goffin/profilo twitter

Raonic e Thiem si presentano invece alla partita con diverse motivazioni. Raonic è al culmine della sua crescita tennistica, la stagione corrente segna l'ascesa ai nobili piani del tennis. Un'evoluzione mentale e tecnica, pronta a culminare in un percorso nobile a Londra. Thiem è in una fase di apprendistato, ha in bacheca risultati prestigiosi, ma è un neofita in tornei di questa portata. Profili differenti Raonic e Thiem, principi di base profondamente diversi. Esplosione di forza ed energia Raonic, servizio e dritto. Talento e soluzioni Thiem, pennello di qualità. La superficie, veloce, esalta Raonic e inibisce parzialmente Thiem. I favori del pronostico pendono dalla parte del canadese, come testimonia anche l'unico precedente tra i due. A Cincinnati, nel 2016, 63 64 Raonic a livello di quarti di finale. 

Thiem paga anche un periodo non certo scintillante. Dopo la finale a Metz con Pouille, due vittorie in quattro tornei, piccole crepe nell'incedere austriaco. 

Il programma 

Djokovic - Goffin ore 15 

Raonic - Thiem ore 21