Atp Marsiglia, Tsonga supera anche Kyrgios ed è in finale con Pouille

Terza finale in tre settimane per Tsonga, che batte in tre set Nick Kyrgios e domani sfiderà per il titolo il connazionale Lucas Pouille.

Atp Marsiglia, Tsonga supera anche Kyrgios ed è in finale con Pouille
Jo-Wilfried Tsonga. Fonte: S. Thomas/L'Equipe

E' Jo-Wilfried Tsonga il primo finalista dell'Atp 250 di Marsiglia, torneo sul veloce indoor che si disputa nel Sud della Francia. Il transalpino, già vincitore a Rotterdam e finalista due settimane fa a Montpellier, ha eliminato oggi il detentore del titolo, l'australiano Nick Kyrgios, battuto con lo score di 7-6 2-6 6-4, dopo oltre due ore di gioco. Domani atto conclusivo del torneo, in una sfida contro il connazionale Lucas Pouille, che ha sconfitto abbastanza nettamente Richard Gasquet, k.o. con il punteggio di 7-5 6-3.

Jo-Wilfried Tsonga. Fonte: Bertrand Langlois

I primi cinque games della semi tra Tsonga e Kyrgios seguono l'andamento dei servizi. Entrambi i giocatori sono infatti incisivi alla battuta, e concedono le briciole in risposta. L'australiano si fa notare per un colpo dei suoi (in mezzo alle gambe) nei pressi della rete, ma è il primo a dover salvare palle break: tre consecutive, nel sesto gioco. Operazione riuscita, anche grazie al servizio, e sul 4-4 è il detentore del titolo a mettere la freccia alla terza occasione utile. Tsonga però non si arrende, e nel game successivo ottiene il controbreak, con un gran lungolinea di rovescio vincente, issandosi poi fino al gioco decisivo. Qui il francese sfonda più volte di dritto, salendo 6-3, per chiudere per sette punti a cinque con un servizio vincente. Kyrgios non si perde d'animo, e in apertura di secondo set trova il sospirato break, che giunge grazie a una bella palla corta di dritto. Il tennista australiano continua a servire alla grande, sale 5-2, strappa ancora la battuta al rivale (al terzo set point utile, su errore di rovescio del transalpino), e livella la semifinale. Match che si decide nel terzo gioco del parziale decisivo, con Tsonga che trova subito il break approfittando di una volèe non definitiva di Kyrgios, per poi mantenere il vantaggio fino al definitivo 6-4, in particolare grazie al dritto, colpo decisivo nel successo del francese. 

Kyrgios (3) - Tsonga (2) 6-7(5) 6-2 4-6

Lucas Pouille. Fonte: Twitter
Lucas Pouille. Fonte: Twitter

Avvio di semifinale complicato per Lucas Pouille contro il connazionale Gasquet. Il fresco ventitreenne francese deve infatti annullare due palle break nei primi tre turni di servizio, nonostante sia lui a cercare con maggiore insistenza la chiusura anticipata dello scambio. Gasquet invece si limita al compitino, ma con il trascorrere dei games va in difficoltà di fronte all'intraprendenza dell'avversario, che accelera soprattutto con il dritto. Sul 4-4, Pouille salva altre due palle break, aggrappandosi al servizio, e nel gioco successivo arriva a set point, annullato da Gasquet con un bel serve and volley. Il set si decide in volata: il più esperto dei due francesi si ritrova sotto 0-40 sul 5-6, annulla con coraggio e talento altre tre palle set consecutive, prima di capitolare su un brutto errore di dritto. E' la svolta della semifinale, perchè da qui Pouille inizia a disegnare il campo, in particolar modo con i colpi in lungolinea, cogliendo due break che lo portano in un lampo sul 5-0 nel secondo parziale. A Gasquet non resta che correre a destra e a manca sul tappeto indoor di Marsiglia, sballottato dalla potenza e dalla precisione dei colpi del rivale, trovando poi un sussulto d'orgoglio che lo fa risalire fino al 3-5. Ma alla seconda occasione buona per chiudere il match al servizio, Pouille non sbaglia e conquista la prima finale stagionale con una palla corta ben seguita a rete. Domani altro derby con Tsonga, che ha vinto l'unico precedente, lo scorso anno sulla terra di Montecarlo.

Gasquet (6) - Pouille (4) 5-7 3-6

ATP