ATP - Djokovic, il gomito chiama. Stagione a rischio

Milinkovic fa il punto della situazione: "Servono 6-12 settimane di riposo". Tra pochi giorni, conferenza stampa di Nole

ATP - Djokovic, il gomito chiama. Stagione a rischio
Djokovic - Fonte: oasport.it

Dei big, dei campioni, l'ultimo in ordine cronologico a prendersi una pausa è stato Roger Federer, fermatosi dopo Wimbledon per curare in maniera certosina il ginocchio. Lo svizzero è poi tornato, spazzando via la concorrenza in maniera poderosa. Spostiamo - adesso - la lente d'ingrandimento sul protagonista dell'articolo, un Novak Djokovic carico di mordente a Londra, ma apparso in evidente sofferenza. La causa di tutto ciò sembra essere il gomito, tornato prepotentemente a pungere, procurando dolore e limitando i movimenti. Da giorni circola la notizia di un'imminente conferenza stampa che Nole terrà a breve nella sua Belgrado, ma nella giornata di ieri il medico della squadra serba di Coppa Davis lo ha bruciato sul tempo, rendendo reali i presentimenti negativi ronzati nella testa di ogni appssionato/tifoso.

Si è espresso così Zdeslav Milinkovic, in un'intervista rilasciata al portale Zurnal.rs: "E' un problema che non scopriamo oggi, ci convive da un anno e mezzo, ma dato che è un grande atleta è riuscito a giocarci sopra, aiutato da trattamenti e da un'elevata condizione fisica. Poi a Wimbledon il problema si è acutizzato, contro Berdych ha raggiunto l'apice; speravo sin dall'inizio nel ritiro, era arrivato al limite massimo di sopportazione. Siamo amici, ci sentiamo, so quando non sta bene. Ha una sofferenza ossea causata dalle troppe partite a cui ha preso parte; purtroppo il gomito è una parte delicata, che presenta molti muscoli. Ha bisogno di riposare dalle 6 alle 12 settimane, per evitare che il dolore si espanda a tutto l'arto. In questo arco di tempo non potrà imbracciare la racchetta; si dedicherà alla parte atletica, alle terapie

Il serbo rinuncerà sicuramente all'imminente doppietta di Masters 1000Montreal - dove Nole è campione in carica - si gioca nella settimana dal 7 al 13 agosto, Cincinnati la settimana successiva. Improbabile anche una sua presenza agli US Open, qualche speranza resta per la semifinale di Davis a settembre. Ogni dubbio sarà sciolto da Djokovic in persona, che - come detto pocanzi - terrà una conferenza stampa nella sua città natale. Non si esclude l'ipotesi ritiro, si valuterà l'evenienza di finire sotto ai ferri.


Share on Facebook