Wta Roma, Sharapova verso la finale: "Sulla terra difficile affrontare la Suarez Navarro"

Raggiante per la bella, ma anche tanto sofferta, vittoria contro la connazionale Gavrilova, Maria Sharapova mette a fuoco il passo successivo e si concentra sulla finale contro la spagnola Suarez Navarro.

Wta Roma, Sharapova verso la finale: "Sulla terra difficile affrontare la Suarez Navarro"
Wta Roma, Sharapova verso la finale: "Sulla terra difficile affrontare la Suarez Navarro"

"Quanto sei bella Roma" deve aver pensato Maria Sharapova al termine della semifinale, una battaglia, contro la connazionale Daria Gavrilova. Masha ha conquistato l'ennesima finale al Foro Italico, superando un'avversaria che l'ha messa in notevole difficoltà soprattutto quando, al termine del primo set, la Gavrilova aveva accusato un dolore agli addominali che si pensava potesse costringerla al ritiro. Tutt'altro. La gara da lì in poì s'è fatta avvincente e bellissima, fatta di tanti colpi vincenti per Sharapova e la strenue resistenza di Gavrilova, che s'è piegata, però, al dritto infernale di Maria. 

Al termine della gara la bella russa ha analizzato la sfida vinta, anche se si è maggiormente soffermata sulla finale di quest'oggi contro la Suarez Navarro. Anche se si parte dal terreno di gioco del Centrale: "In che condizioni è il campo? La terra del campo in un evento come questo non dovrebbe essere così. Senza dubbio. Forse questo è uno degli aspetti da rivalutare in vista dell’anno prossimo. Ci sono veramente troppi buchi là fuori".

Si passa alla Finale. Masha affronta la questione climatica prima di passare all'aspetto tecnico: "Suppongo che sarà un match diverso, visto che affronterò una specialista di questa superficie. Mi piace giocare con il caldo, credo mi dia una sorta di marcia in più. Oggi le condizioni erano pesanti, la terra stessa era pesante e un po’ più umida rispetto ai turni precedenti. Non so come sarà domani, ma sarebbe meglio che il clima fosse un po’ più secco".

Sulla Suarez Navarro: "Penso che ami giocare su questa superficie perché è cresciuta sulla terra. L’ho battuta le ultime due volte che abbiamo giocato ma ho anche perso contro di lei. So quanto può essere difficile affrontarla. Sembra che stia giocando con grande sicurezza ed è molto pericolosa, specialmente adesso che è in finale. Ha uno dei migliori rovesci del circuito femminile e, soprattutto durante questa settimana, è stata molto solida. Detto ciò, credo che non sarà un match facile".

Infine, un parere sul pubblico del Foro, che ha sempre tenuto per lei anche se, durante la gara, è sembrato esaltato dai recuperi della Gavrilova: "Penso che abbia giocato alcuni punti straordinari. Meritava il supporto del pubblico perché ha avuto grande forza ed è quello che la gente vuole vedere. Il pubblico vuole sentire l’energia del match e in questo caso è proprio quello che è successo".