WTA Doha: la Radwanska crolla al cospetto della Suarez Navarro, in finale anche la giovane Ostapenko

La spagnola travolge la polacca e si prende la finale. A contendere il titolo alla Suarez la lettone, favorita dal ritiro della teutonica Petkovic.

WTA Doha: la Radwanska crolla al cospetto della Suarez Navarro, in finale anche la giovane Ostapenko
WTA Doha: la Radwanska crolla al cospetto della Suarez Navarro, in finale anche la giovane Ostapenko

Dall'altare alla polvere. Una caduta fragorosa quella di Agnieszka Radwanska. Gli applausi del giorno precedente - successo coi fiocchi contro Roberta Vinci - si tramutano in sguardi di stupore, mentre la polacca insegue il filo di una partita saldamente nelle mani di Carla Suarez Navarro

L'equilibrio prosegue per una manciata di giochi - i primi della partita - in cui Agnieszka riesce - unica volta nel match - a strappare il servizio alla sua avversaria. Dal 22 del set d'apertura è un concerto di talento della ragazza di Las Palmas. La Suarez disegna angoli ingiocabili, trova vincenti in serie e sposta con successo una Radwanska in apparente stato confusionale. Dopo il 62 d'apertura, la Suarez attende la pronta risposta della rivale ed è infatti nel primo gioco del secondo che si consumano le maggiori emozioni. Minuti in cui la testa di serie n.3 prova ad essere più aggressiva, a sfondare sulla seconda dell'iberica. C'è una palla break - una soltanto - prontamente fronteggiata dalla Suarez, che gioca meglio e scappa subito. Sei giochi consecutivi, con la Radwanska che - senza l'ausilio della prima - mette a referto due 15 nell'arco dell'intero sfida. 

Un 60 perentorio, che proietta Carla Suarez Navarro in finale da favorita. Quest'oggi deve fronteggiare la giovane lettone Jelena Ostapenko. La partita della 18enne di Riga dura poco più di un set. Inizio complesso. La Ostapenko combatte con il coltello tra i denti per difendere la battuta nel secondo gioco. Un game che sfora i 10 minuti ed è preludio alla successiva fuga della teutonica Petkovic. Quattro bordate che portano il punteggio sul 51. Qui inizia però il calvario, perché la Ostapenko inizia a martellare, a costruire la sua partita, mentre un problema crescente alla coscia sinistra ferma la tedesca. Dopo il primo gioco del secondo - break Ostapenko a zero - ecco lo stop. 

Suarez e Ostapenko si ritrovano dopo l'incrocio sull'erba di Wimbledon nella passata stagione. In quell'occasione, a livello di primo turno, terrificante prova di forza della Ostapenko. 91% di punti con la prima, 30 vincenti, 62 60. Occasione di riscatto per Carla Suarez Navarro?

Il precedente:

WTA