WTA Praga - Camila Giorgi cede a Karolina Pliskova

Camila pecca in continuità, spreca alcune occasioni e cade al cospetto di una Pliskova semplicemente perfetta.

WTA Praga - Camila Giorgi cede a Karolina Pliskova
Source: Dennis Grombkowski/Bongarts

Si interrompe ai quarti l'avventura sul rosso di Praga per Camila Giorgi. La tennista italiana si infrange sul muro di casa e cede in due rapidi parziali a Karolina Pliskova, perfetta nell'acuire le mancanze di una giocatrice di talento, ma incompiuta. 50 minuti, una manciata di secondi, per archiviare la pratica, 62 61 il punteggio finale. 

La Giorgi è subito in balìa della n.18 al mondo. Il primo turno di servizio è di rincorsa, con Camila che deve affrontare due palle break. Annulla la prima variando la traiettoria del dritto, ma uno splendido incrociato di rovescio consegna alla Pliskova il vantaggio. La ceca conferma l'abbrivio con il servizio a uscire. Nel terzo gioco, il perfetto riassunto della partita. La Giorgi spinge, con impeto e coraggio, colpisce di volo e sale 40-0. Tutto facile, almeno in apparenza. Karolina conosce bene però l'avversaria di turno e passo dopo passo si avvicina. Un doppio fallo della Giorgi porta alla parità. Risposta fortunosa della Pliskova, poi dritto dal centro del campo all'angolo, palla break. Un errore - calcolato - della tennista di casa rimette il gioco in equilibrio, ma arriva una seconda opportunità, un altro colpo sbilenco che costringe a rete la Giorgi. Il rovescio termina largo e nel punto successivo la Pliskova gioca una risposta profonda che mette in difficoltà Camila. Non c'è il tempo per organizzare il colpo. 30. Non mancano le occasioni per accorciare, nel quarto gioco la Giorgi conquista due palle per recuperare uno dei due break di svantaggio. La Pliskova - glaciale - rientra ancora e fulmina l'azzurra con un ace centrale, con la seconda. Camila riesce a smuovere il tabellino al servizio, gioca un sontuoso dritto quasi di controbalzo, ma è quando deve opporsi alla battuta ceca che non ha contromisure. Sul 52, ancora doppia palla break. Prima al centro e rovescio in avanzamento, risposta corta della Giorgi, ace e 62 a seguire. Pliskova ingiocabile, specie con la prima in campo. 

Il primo gioco del secondo alimenta le convinzioni della Pliskova e conferma le difficoltà della Giorgi. L'azzurra litiga con il servizio, commette tre doppi falli e a Karolina basta giocare un 15 attento, con una volée alta in chiusura, per guadagnare subito il break. In battuta, si conferma di granito, prima vincente, risposta in rete di Camila e 20. Il set procede senza regalare ribaltoni o cambi d'inerzia. La Pliskova impatta perfettamente col dritto la pallina e non concede diritto di replica alla Giorgi, il punto vale lo 0-40, doppio fallo e 30. L'unico passo falso - della Pliskova - nel gioco successivo. La Giorgi costruisce la sua speranza su un rovescio lungoriga perfetto, Karolina reagisce, ma un altro dritto apre la strada al break, sancito da una risposta pesante. 31. Non basta. Gratuito grossolano e 0-30, una soluzione estrema si infrange in rete, è ancora 0-40. Il rovescio inside-out della Pliskova è di classe, la Giorgi segue con lo sguardo la pallina che, dolce, si accomoda nei pressi della riga di fondo. 41. Nel settimo gioco, ultime avvisaglie di lotta. La Giorgi ha la palla per prolungare la partita, ma  la Pliskova - ancor più forte grazie al vantaggio - chiude la giornata con un rovescio strettissimo che vale il 61 finale. 


Share on Facebook