WTA - Vinci, tra dolore e fiducia

La tarantina introduce la nuova stagione, la condizione non è ancora ottimale.

WTA - Vinci, tra dolore e fiducia
Source: Etienne Oliveau

Diversi interrogativi al tramonto di una stagione ricca di successi e difficoltà. Un 2016 in perenne oscillazione, punti opposti di una medesima medaglia, trionfo e fatica, pennellate d'autore e "fredde" cadute. Roberta Vinci pone da parte pensieri di ritiro e racchetta alla mano affronta di petto l'anno alle porte. Qualche giorno, prima del debutto. L'Australia come prima meta di stagione, Brisbane ad anticipare Sydney, tappe d'avvicinamento a Melbourne, sede del primo Slam. 

Le ultime fatiche, lo scorso anno, al WTA Elite, sconfitte piuttosto nette con Kvitova e Strycova, ora si riparte con un filo sottile che riconduce agli scorsi mesi. Il tendine tormenta la tennista italiana, importante quindi procedere con cautela, senza stressare troppo un fisico provato da mille battaglie. 

Medesimo iter per avvicinare il 2017, preparazione ormai consueta, una determinazione feroce come principio di base. 

"Il tendine ancora qualche problemino me lo dà"

Cerco di tenerlo sotto controllo e di allenarmi il giusto, sperando che in Australia non mi dia tanto fastidio. La mia preparazione è stata sempre la stessa con il medesimo staff, anche perché formazione vincente non si cambia. Mi sono allenata bene pur facendo un pochino di fatica all’inizio, ma alla fine la determinazione mi ha permesso di superare tutte le difficoltà”.

C’è sempre un pochino di tensione all’inizio di un nuovo anno perché non sai quello che ti aspetta, però ho molto carica e voglio fare bene anche nel 2017”.

Tra l'undici e il dodici febbraio, scontro con la Slovacchia per l'Italia di Fed Cup. La Vinci tende la mano a Tathiana Garbin, nuova guida del gruppo azzurro. Un esordio ricco di interrogativi, contro una nazionale di ottima fattura. 

Tathiana la conosco da tanti anni, avrà un ruolo molto difficile ma sono sicura che farà bene e ne approfitto per farle un in bocca al lupo”.  

Infine, un messaggio per Petra Kvitova. Dopo l'aggressione - con conseguente operazione - qualche parola per rassicurare tifosi ed addetti ai lavori. Il mondo del tennis è vicino alla ceca, così anche la Vinci. 

Ho letto sui social quello che è successo, le ho già mandato un messaggio sul cellulare, speriamo di ritrovarla al più presto sul campo”.

Fonte SuperTennis


Share on Facebook