WTA - In campo a Bucharest e Gstaad

Mancano le firme d'elite, terra protagonista.

WTA - In campo a Bucharest e Gstaad
WTA - In campo a Bucharest e Gstaad - Source: Michael Steele/Getty Images Europe

48 ore fa, qualcosa meno, l'ascesa di Garbine Muguruza, regina di Wimbledon a discapito di Venus Williams. Il circuito femminile osserva ora una settimana in tono minore, in cui a far capolino è nuovamente la terra. Anche qui, come a livello ATP, riposo e recupero sostanzialmente per tutte le giocatrici di prima fascia. 

A Bucharest, la Sevastova veste i gradi di principale favorita. Prima testa di serie, gioca in avvio con la Cepelova. Sulla carta, quarti con la Cirstea, galvanizzata dal teatro di casa. Al lato opposto del tabellone, Carla Suarez Navarro. Occasione propizia, il rosso può alleviare i dubbi dell'artista di Spagna, in difetto fin dalle prime battute di stagione. Apre con la Beck, scruta la Maria. Nel mezzo, alcuni nomi da cerchiare con la matita. La Goerges - 1T con la Glatch - non è nuova ad exploit, la Alexandrova affronta la Krejcikova, la Begu - settima testa di serie - attende la Jorovic. La Mertens, pericolosa mina vagante, trova la Lemoine. Tra le giocatrici in seconda fila, può far buone cose la Parmentier. 

In Svizzera, a Gstaad, Caroline Garcia l'icona da copertina. La transalpina, tre vittorie e sconfitta al 4T con la Konta a Wimbledon, duella con la Kostova. Quarto probabile con la Golubic (1T Lottner). Presente anche la Schnyder, grazie ovviamente ad una wild card. La nostra Trevisan deve compiere una vera e propria impresa per fermare l'estone Kontaveit, attesa, in questa parte di tabellone, dalla Witthoeft. Rodina - Sorribes Tormo può essere match interessante, in corso Barthel - Sakkari. Infine, Kiki Bertens, seconda forza del torneo, osserva la Krunic con attenzione, la Larsson impugna la racchetta per sfidare la bulgara Tomova.