WTA Toronto 2017, il tabellone

Karolina Pliskova prima testa di serie, Vinci apre con Kasatkina.

WTA Toronto 2017, il tabellone
WTA Toronto 2017, il tabellone - Rogers Cup Toronto - Twitter

La carovana femminile approda a Toronto, portando in dote il consueto carico di interrogativi. Karolina Pliskova è la prima testa di serie, ma deve confermare il suo status sul campo. Simona Halep difende il titolo, rischia quindi di perdere parecchi punti. KO a Washington, attende il Canada per il rilancio. Angelique Kerber, infine, torna sul rettangolo dopo una rassegna londinese confortante. Sprazzi di tennis, pillole di continuità. Terza forza del torneo, mina vagante. A comporre il magico quartetto, Garbine Muguruza, campionessa a Wimbledon e semifinalista a Stanford (nella notte italiana il confronto con la Keys). Un'italiana nel tabellone principale, Roberta Vinci. Debutto difficile con la Kasatkina. 

Parte alta

Il cammino di Karolina Pliskova non è privo di insidie. Deve trovare la giusta confidenza con il cemento, perché, dopo il bye d'esordio, arriva un secondo turno complesso con Pavlyuchenkova o Cornet. Sevastova ad anticipare il possibile quarto con la Wozniacki. Approccio morbido, al terzo turno, secondo classifica, la Radwanska. La polacca è la decima testa di serie, ma raggiunge Toronto dopo una stagione in difetto. Primo step con la Vandeweghe (non parte favorita Aga), a seguire Babos o Andreescu, talento di casa, classe 2000. 

Angelique Kerber attende una qualificata o la Bouchard, esame probante con la Kvitova. La ceca, avvio con la Suarez - cambio tecnico per la spagnola, separazione dallo storico allenatore - deve domare anche Putintseva o Stephens, prima di dare linfa al confronto con la tedesca. Probabile quarto, per Kerber o Kvitova, contro Johanna Konta. La principale minaccia, per la britannica, al secondo turno. Una Makarova in ottima condizione sulla strada di Johanna. Cibulkova - 1T con la Tsurenko - prima dei quarti. 

I quarti della parte alta 

K.Pliskova - Wozniacki 

Kerber - Konta 

Parte bassa 

Come detto, serve un'impresa a Roberta Vinci. Intreccio con la Kasatkina, secondo turno con Elina Svitolina, quinta forza del torneo. L'ucraina, tennista di riferimento in questa porzione, scruta un possibile terzo giro con Venus Williams, impegnata, all'alba della competizione, con la Siniakova o una giocatrice proveniente dalle qualificazioni. Quarto con la Muguruza, in striscia aperta da diverse settimane, in corsa a Stanford e qui chiamata a superare lo scoglio Konjuh. Terzo turno con la Vesnina, a meno di sorprese. 

Simona Halep detiene il comando della parte bassa del tabellone, ma i primi passi sono da fuochi d'artificio. Keys - in costante recupero - o Lucic per valutare la tenuta della rumena. La Mladenovic come spauracchio prima dei quarti (1T per la francese con la Strycova). Accoppiamento, al quarto turno, con la Kuznetsova. La russa ha il compito di decifrare il talento debordante della Bellis (1T con la Goerges) e di sopire la furia della Ostapenko. 

I quarti della parte bassa 

Svitolina - Muguruza 

Kuznetsova - Halep 

 

WTA